La tua Pubblicità qui

Project and Design

www.ncreative.it

radioondaverde | David di Donatello, “Ammore e Malavita” miglior film. C’è anche un pizzico di Torre Annunziata
Pura Energia Napoletana
radio, streaming, radioondaverde, album, neomelodica, neomelodico, promozione album, livestream
806
post-template-default,single,single-post,postid-806,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-theme-ver-5.9,wpb-js-composer js-comp-ver-4.3.4,vc_responsive

David di Donatello, “Ammore e Malavita” miglior film. C’è anche un pizzico di Torre Annunziata

22 Mar David di Donatello, “Ammore e Malavita” miglior film. C’è anche un pizzico di Torre Annunziata

David di Donatello 2018, agli Oscar del cinema italiano grande successo per il musical partenopeo “Ammore e Malavita” dei Manetti Bros. Cinque i premi vinti, tra i quali il più prestigioso, quello per il miglior film. 

A questo si aggiungono inoltre il premio come miglior attrice non protagonista a Claudia Gerini, miglior musicista a Pivio e Aldo De Scalzi, miglior canzone originale, “Bang Bang”, di Pivio e Aldo De Scalzi, testi di Nelson, interpretata da Serena Rossi, Franco Ricciardi, Giampaolo Morelli, e miglior costumista a Daniela Salernitano.

La pellicola, che vede protagonisti – tra gli altri – Giampaolo Morelli, la bravissima e bellissima Serena Rossi, Claudia Gerini, Carlo Buccirosso e Raiz (Almaegretta), è un mix tra noir, gangster movie, sceneggiata napoletana, musical ed è stata realizzata con nuove tecnologie per quanto riguarda le riprese e il montaggio.

C’è anche un pizzico di Torre Annunziata nel film che ha ottenuto il prestigioso riconoscimento. Alcune scene, infatti, sono state girate sul molo del porto oplontino e sulla Rampa Internazionale, con alle spalle la lunga scalinata che collega corso Vittorio Emanuele con via Porto. In particolare, le due location fanno da sfondo alla interpretazione della canzone “L’ammore overo”, remake della famosa “What a feeling” di Irene Cara, colonna sonora del film “Flash Dance”.

Torre Annunziata, quindi, alla ribalta non solo per fatti di cronaca ma anche per alcune immagine di due luoghi tra i più suggestivi della città, che hanno fatto da teatro al film dei Manetti Bros.

Fonte :torresette

 

Nessun Commento

Invia un commento